occhi2

DCR per via interna (endonasale)

In questa operazione anche definita DCR endoscopica, il sacco lacrimale  viene raggiunto dall’interno del naso grazie all’utilizzo di un endoscopio. L’endoscopio permette al chirurgo di visualizzare tutte le strutture importanti del naso e creare un’apertura nella parete nasale per raggiungere il sacco lacrimale. Anche in questa operazione si posizionano i tubicini di silicone per poi essere rimossi a distanza di 8-12 settimane.

Questa operazione ha circa il 90% di successo. Ha il vantaggio rispetto a quella esterna di non lasciare cicatrici ma consente un minor controllo del sacco lacrimale in particolare in caso di infezione manifesta.

L’intervento può essere eseguito in anestesia locale o sedazione.

dott_Davi