FEMTOLASER

femtolaser0

Intervento di cataratta con laser a Femtosecondi

Rimuovere la cataratta senza uso del bisturi è possibile, grazie all’introduzione, nell’ambito delle tecniche chirurgiche oculistiche, del laser al femtosecondi. Ma come agisce il laser sulla cataratta?

  • frammenta il cristallino affinché sia pronto all’aspirazione da parte del facoemulsificatore
  • effettua l’incisione dell’involucro che avvolge la cataratta (ovvero il sacchetto naturale in cui è contenuto il cristallino)
  • esegue le incisioni “di accesso” per il facoemulsificatore, che aspira il cristallino opacizzato
  • pratica le incisioni “di servizio” per mantenere la pressione dell’occhio stabile durante l’intervento

Il laser a femtosecondi sostanzialmente riduce del 40% la necessità del chirurgo di dover intervenire manualmente durante l’intervento. Tutte queste operazioni vengono normalmente svolte da chirurghi esperti, con una precisione nell’ordine del micron. Questa tipologia di laser permette di:

  • minimizzare la manualità operatoria del chirurgo
  • diminuire drasticamente il numero di strumenti che entrano in contatto con l’occhio
  • incrementare la precisione dell’intervento

L’operazione di cataratta, a differenza degli interventi per togliere gli occhiali, è sempre stato considerato un intervento “manuale”. L’esperienza del chirurgo e le capacità individuali facevano la differenza tra un intervento senza complicazioni ed uno in cui guarigione poteva impiegare giorni e giorni.

Che vantaggi si hanno con il Laser a Femtosecondi?

  • Maggior precisione nelle fasi di preparazione e di taglio
  • minor permanenza di strumenti chirurgici dentro l’occhio
  • meno manipolazioni all’interno dell’occhio
  • minor tempo di esecuzione dell’intervento
  • guarigione più rapida e risultati migliori


femtolaser3_eccimri_Z100_PTAfemtolaser4_VICTUSfemtolaser_1femtolaser_2

Share This