Laser a Fentosecondi per togliere gli occhiali per vicino

La difficoltà di vedere bene da vicino si chiama presbiopia, questa non è una malattia ma una normale evoluzione dovuta all’invecchiamento dell’occhio umano si manifesta per lo più a partire dai 40/50 anni, causata da un irrigidimento dei legamenti che trattengono in sede il cristallino (la lente dell’occhio) perde la sua condizione di automaticità (autofocus).

Il metodo tradizionale per correggere la presbiopia prevede l’uso di occhiali da lettura, lenti bifocali o lenti a contatto speciali.

Per le persone che desiderano non indossare occhiali da lettura o lenti a contatto il laser a femtosecondi, una nuova procedura laser offre ora la possibilità di farne a meno, nella maggior parte dei casi, e di migliorare di conseguenza la qualità della propria vita.

La procedura per liberarsi degli occhiali per vicino e della presbiopia è la Supracor, elaborata appositamente per correggere i vizi di refrazione. La procedura SUPRACOR™ viene eseguita con la tecnica Lasik, già nota e praticata ampiamente in Italia, ed utilizza la piattaforma ad eccimeri Technolas 217, supportata dalle tecnologie più avanzate, come il riconoscimento dell’iride ed il sistema Eye Tracking Multidimensionale.

Con la tecnica SUPRACOR™ è possibile trattare un’ampia gamma di pazienti presbiti, oltre a poter trattare pazienti che precedentemente hanno subito un intervento chirurgico Lasik.

Il trattamento è risolutivo nella maggior parte dei casi, e produce i suoi benefici, in maniera variabile da paziente a paziente, nel giro di qualche mese.

Share This