CATARATTA

Home
  ›  
ALTRE PATOLOGIE
  ›  
CATARATTA

Che cos’è la cataratta

La cataratta è una patologia del cristallino dell’occhio che comporta una progressiva opacizzazione, fino ad una perdita totale di trasparenza, del cristallino, la lente dell’occhio che ha il compito di regolare la messa a fuoco delle immagini sulla retina.
Per svolgere tale funzione, il cristallino deve essere trasparente ed elastico, proprietà che deriva dalla sua struttura e composizione (acqua e proteine orientate in modo da convogliare la luce verso la retina).
L’opacizzazione del cristallino è causata nella maggior parte dei casi dall’aggregazione ed ossidazione delle proteine del cristallino, un processo che coinvolge tutto l’organismo nel normale invecchiamento del corpo. Per questo motivo la cataratta è associata, nel 90% dei casi all’invecchiamento e viene definita senile. Le cataratte giovanili sono associate a caratteri ereditari oppure a traumi, cure farmacologiche e malattie agli occhi, altre cause sono l’esposizione ai raggi solari, il diabete e il fumo.

Quali sono i sintomi?

I principali sintomi sono: visione annebbiata o sfocata, fastidi visivi con luce intensa, sdoppiamento visivo, necessità di cambiare frequentemente la prescrizione degli occhiali. Tutti questi sintomi possono essere scambiati con quelli di altri disturbi oculari, qualora si riscontrasse la presenza di alcuni di questi sintomi è consigliabile sottoporsi ad una visita oculistica accurata e completa. La cataratta nella sua fase iniziale può essere totalmente asintomatica, ma può svilupparsi gradualmente nel corso di molto tempo.

Terapia per la cataratta

Ad oggi non esistono farmaci o colliri efficaci in grado di curare la cataratta, ridando trasparenza ad un cristallino opaco. L’unica terapia per la cataratta è la sua rimozione grazie ad un comune intervento di microchirurgia. La risoluzione della cataratta avviene tramite la sostituzione del cristallino danneggiato con una lente permanente, (in genere intraoculare) di materiale plastico inerte biocompatibile, che viene fissata nella capsula in cui si trova il cristallino ancorandola ai suoi legamenti naturali. La chirurgia della cataratta è l’operazione più comune effettuata, oltre ad essere la più sicura ed efficace nella risoluzione del problema. Oltre il 90% dei soggetti sottoposti a chirurgia della cataratta recupera l’acuità visiva. Il paziente, d’accordo con l’oculista potrà decidere se e quando sottoporsi all’intervento, e solo se l’affezione arreca disagi allo stile di vita sociale e professionale. Qualora la cataratta fosse presente in entrambi gli occhi, l’intervento viene effettuato in due momenti distinti partendo dall’occhio con cataratta in fase più avanzata.